Il Decreto Legge collegato alla Manovra di Bilancio 2020 ha confermato l’esonero dall’obbligo di Fatturazione Elettronica per gli operatori sanitari anche per l’anno di imposta 2020. Cosa comporta e perché è comunque importante mettersi in regola? Ecco le indicazioni per farlo in modo facile e veloce.

Le ultime notizie, ormai ufficiali, confermano l’esonero dall’obbligo di fatturazione elettronica per i sanitari esteso per tutto il 2020. Viene quindi confermata una nuova proroga per le prestazioni sanitarie nei confronti delle persone fisiche, che estende l’esonero del 2019 anche per tutto l’anno di imposta 2020.

Come avevamo già discusso nei precedenti articoli, a partire dal 1 gennaio 2019 è partito l’obbligo di emanare fatture elettroniche, introdotto dalla Legge di Bilancio 2019. Il Decreto Legge n. 119/2018 è stato convertito nella legge n. 136 in data 13 dicembre 2018 e contiene tutte le novità fiscali e misure urgenti approvate dal Parlamento nel testo definitivo (pubblicato in Gazzetta Ufficiale in data 18 dicembre 2018).

La svolta è stata epocale e riguarda i titolari di Partita Iva, i quali hanno dovuto iniziare a effettuare le proprie fatture sul web e farle transitare all’Agenzia delle Entrate. L’obiettivo, ampiamente dichiarato dal Governo, era quello impedire le false fatturazioni e di conseguenza recuperare gettito sottratto alle casse del Fisco.

L’obbligo della fatturazione elettronica però non ha riguardato subito tuttiil provvedimento n. 89757 del 30 aprile 2018, pubblicato sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate, nel riportare le regole per predisporre, trasmettere, ricevere e conservare le fatture elettroniche, sanciva anche la proroga per coloro che rientrano nel regime forfettario agevolato o che continuano ad applicare il regime fiscale di vantaggio. Sono stati inclusi tra i soggetti esonerati anche medici e farmacie, in quanto soggetti che già effettuano l’invio dei dati al Sistema Tessera Sanitaria ai fini della messa a punto del modello 730 precompilato da parte dell’Agenzia delle Entrate. Questa proroga è partita dal 1 gennaio 2019 e doveva essere valida fino al 31 dicembre 2019. Oggi la notizia della proroga fino al 31 dicembre 2020.

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie chiudendo o nascondendo questa informativa, proseguendo la navigazione di questa pagina, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo. Maggiori Informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close